Come costruire un portacanne da muro - fai da te  di Alessandro Usai  1 - 2

 

- Portacanne fai da te ... Ecco i vari passaggi per la costruzione -

 

 

( 1 )

 

( 2 )

 

( 3 )

Prendiamo una delle due tavole e dividiamola a metà per tutta la lunghezza con una linea di matita.

 

Facciamo un segno a 14 cm da un bordo della tavola, sulla linea appena tracciata.

 

Partendo dal segno appena fatto, facciamo altri 6 segni lungo la linea, uno ogni 12 cm.

 

 

 

( 4 )

 

( 5 )

 

( 6 )

Con l’uso del trapano e della sega a tazza, iniziamo la foratura della tavola, posizionando la punta del trapano sui vari segni.

 

Ora ci troviamo con 7 fori sulla nostra tavola e siamo pronti per organizzare il resto dei tagli.

 

Utilizzando una squadretta da 60° posizionata come mostrato in foto, tracciamo delle linee a partire dai bordi dei fori verso la parte alta della nostra tavola.

 

 

 

( 7 )

 

( 8 )

 

( 9 )

Con un seghetto elettrico o una semplice sega a mano, procediamo con il taglio lungo le linee guida appena tracciate.

 

Ecco che si intravede la forma del nostro portacanne. Misuriamo con la squadretta la lunghezza della parte in legno che divide i vari incavi della tavola (dovrebbe risultare 7 cm)

 

Riportiamo questa lunghezza su entrambe gli estremi della tavola con un segno di matita, partendo dal bordo dell’incavo più prossimo che troviamo sui due lati.

 

 

 

( 10 )

 

( 11 )

 

( 12 )

Partendo da questi due segni, tracciamo su ogni estremo una linea che attraversi interamente la tavola, utilizzando la squadretta come visto precedentemente; la linea deve essere parallela ai vari tagli fatti precedentemente.

 

Con l’uso della sega o del seghetto elettrico tagliamo quindi lungo le due linee appena tracciate sugli estremi della tavola.

 

Con la carta abrasiva perfezioniamo i legni, rimuovendo le sbavature dei tagli e gli spigoli vivi con la carta più grossa, fino a rendere poi lisce le superfici con la carta più fine.

Ora che abbiamo la forma del primo pezzo del nostro portacanna, non ci resta che ripetere le varie operazioni sulla seconda tavola, per poter poi procedere con le ultime fasi di costruzione: verniciatura e montaggio.

 

 

(13)

 

(14)

 

(15)

Scegliamo il colore che più ci piace e con il pennello procediamo con la tinteggiatura; in genere sulle tavole di abete sono sufficienti due - tre mani di vernice.

 

Asciugatasi la vernice, con le viti e il cacciavite applichiamo sulla parte interessata le piastrine necessarie per appendere le tavole al muro; se le viti non dovessero entrare agevolmente, dovremo creare sul legno degli inviti con il trapano e delle punte molto fini.

 

Scegliamo in che parete piazzare il nostro portacanne e con il trapano procediamo con la foratura; qui infileremo i tasselli e le viti che sosterranno le due tavole, che per gravità staranno perfettamente  diritte verso il pavimento.

ARREDIAMO CON IL FAI DA TE - Ecco che abbiamo finito ! Questo pratico portacanne oltre che risolvere il problema dell’alloggiamento delle canne, risulta inoltre di facile costruzione ed economico. Una soluzione come quella proposta in queste pagine può trovare sbocco con una spesa modica, a patto di avere già a disposizione attrezzi di uso comune come il trapano e il seghetto elettrico. E con un po' di fantasia e di estro, potremo rendere i nostri portacanne da muro dei veri e propri oggetti di arredo, molto piacevoli alla vista...Ad esempio montandoli su di un fondo in legno, come la soluzione mostrata nella foto qui accanto !!!

 

 

UN PRODOTTO ASSENTE SUL MERCATO - E’ strano come nessuna casa produttrice di accessori per la pesca si sia mai impegnata in questo senso; una produzione su vasta scala abbatterebbe notevolmente i costi di produzione e permetterebbe di proporre sul mercato questi semplici portacanne ad un costo molto esiguo. Solo nel mercato americano si trovano dei portacanne per attrezzi "a riposo", ma a costi piuttosto alti; la struttura è in legno e la forma è simile a quella degli espositori usati nei negozi di pesca, che risultano piuttosto ingombranti. Speriamo che a molti di voi sia piaciuta la nostra idea, e chissà, che qualche azienda ci contatti per proporla sul mercato !

 
 

 © 2002 www.2anglers.it - Tutti i diritti riservati -